La Grecia pensa di privatizzare i Casinòs

Ormai è cosa nota che il Governo greco sia molto sotto pressione a causa della grossa crisi finanziaria che tuttora versa sullo Stato Ellenico; i debiti contratti con le banche sono enormi e difficili da coprire, il fallimento si è evitato solo grazie ai grossi prestiti finanziari ottenuti.

Visto il grosso giro finanziario che ruota attorno al mondo del gioco d’azzardo, le istituzioni stanno valutando di poter riprendere le redini della situazione e risollevarsi dalla crisi finanziaria facendo leva proprio su questo settore che viene visto come una eterna miniera d’oro.

Il governo ha già inviato in passato un nuovo decreto sul gioco d’azzardo online alla Commissione Europea nel tentativo di recuperare forti somme di denaro utili a risanare il vastissimo debito statale, e adesso tenta la strada della vendita dei Casinò al fine di privatizzarli. Ma la svendita non si limiterà alle sale da gioco, la privatizzazione riguarderà anche Lotteria Nazionale, Poste, una miniera, ippodromi, azioni bancarie, strade, raffinerie, un aeroporto e tanto altro.

Una vera e propria manovra che riguarda sia i numerosi Enti pubblici che le Case da gioco nazionali è quanto l’Esecutivo, di cui a capo il Primo Ministro Giorgios Papandreou, avrebbe intenzione di attuare per portare nelle casse dello Stato circa 50 miliardi di euro entro il 2015 stando alle prime stime.

Ultime Notizie

I giocatori di slot machine online rimangono fedeli ai giochi della Playtech perché sanno quanto...

Altre Notizie

Tutti sanno che il mondo delle slot ruota interamente attorno al nuovo grande gioco che viene...

Ultimi Video

Impara a giocare alle slot nel modo giusto guardando I nostri utili video...

Video in Primo Piano

Ultima Recensioni

Attualmente il Casinò è in aggiornamento ma ritornerà disponibile tra breve

Recenti Recensioni

Ultimi Articoli

Gli utenti iPhone ora hanno più motivi per amare i propri dispositivi Avrai sentito del lancio del nuovo iPhone 4S e probabilmente sarai già uno dei ferventi utilizzatori; Potrebbe anche diventere...

In Primo Piano Gli Articoli

L’inganno è un concetto vecchio quanto il mondo, quindi non ci sorprende il fatto che molte persone...

Alla prova la tua conoscenza

• Lo Scenario:

San Francisco, a fine ‘800 il californiano Charles Fey inventa la prima slot machine, allora meglio conosciuta come “il bandito con un braccio solo”. Non esiste una data certa, ma molti si orientano verso il 1887. Il progetto originario prevedeva cinque simboli che ruotavano su una macchina a tre rulli. Il motivo per cui vennero scelti cinque simboli era quello di sostituire le carte da poker in modo da evitare di avere troppe possibili opzioni diverse per le vincite e per le perdite. Questo tipo di progettazione funzionava bene, ma presto la concorrenza trovò altri modi per implementare altri stili di poker nella slot machine, di conseguenza “il bandito con un solo braccio” fu rimpiazzato da altri concorrenti. Il precursore della slot machine moderna deriva da un’azienda di Brooklyn, gestita da due imprenditori chiamati Sittman e Pitt. Essi crearono la loro macchina da gioco nel 1891, usando cinque rulli che supportavano i disegni di 50 carte, mimando gli stessi risultati del poker. Fu un enorme successo, e iniziò ben preso a diffondersi in molti locali di New York.


• La Questione:

quali erano I cinque simboli originari usati nel “bandito con un solo braccio”?


  • Cuore, leone, picche, diamante, ciliegia
  • Cuore, leone, ciliegia, tigre, pepita d’oro
  • Campana della libertà, ferro di cavallo, diamanti, picche, cuori